Ospiti

Valentina Fontana Castiglioni.

Valentina Fontana Castiglioni è Vicepresidente dell’azienda di famiglia Fontana Group, una multinazionale leader nella produzione di carrozzerie per automobili di lusso. Dal 2008 è fondatrice del progetto ``altreforme``, un marchio poliedrico e dalle infinte tonalità di colore e forme che, a partire dal mondo dell'automotive, trae dall'alluminio – e dalle sue caratteristiche tecnologiche – ogni tipo di decorazione grafica: complementi d’arredo, accessori per la casa, sedie, applique, tavoli, librerie, dove la capacità di lavorare lamiere in alluminio – l’eredità dei Fontana – si trasforma in design ricercato, dando forma alle più audaci e colorate idee progettuali.
Il suo brand è diventato terreno fertile per lo sviluppo dei più importanti progetti del florido panorama del Design.

Astrid Luglio.

Astrid Luglio nasce a Napoli, vive e lavora a Milano dove ha conseguito la laurea in Design del Prodotto alla NABA - Nuova Accademia di Belle Arti - con una tesi sperimentale su cibo ed esperienza. Dopo aver vissuto e lavorato un anno a Melbourne ed alcuni mesi ad Ho Chi Minh, torna a Milano ed inizia la sua collaborazione con TourDeFork, lo studio
di design milanese ispirato alla cultura culinaria. Nel 2018 crea il suo studio e co-fonda il progetto The Ladies' Room con Sara Ricciardi, Ilaria Bianchi e Agustina Bottoni, un collettivo al femminile che indaga il rinnovato bisogno di un coinvolgimento sensoriale nel design. I suoi progetti sono spesso ispirati al mondo del food, alla sua storia e cultura con un focus sull'esperienza che ogni oggetto può generare. Dal 2019 insegna Design of Small Objects nel corso per studenti internazionali alla NABA di Milano. Il suo lavoro è prodotto principalmente in serie limitate e realizzato grazie ad eccellenze dell'artigianato italiano.

Sara Ricciardi.

Set designer/Product Designer - è un astro nascente nel firmamento del design italiano. I suoi progetti sono una costellazione di opere “affette da sindrome da Peter pan“ che trasudano creatività. ll suo approccio è caratterizzato da una profonda esplorazione narrativa: ogni estetica nasce a seguito di un precisa storia.
La forma segue il messaggio. Grande ricerca poetica e formale alla base del suo metodo. Materiali e lavorazioni vengono definiti ogni volta con l’ausilio di grandi maestri dell’artigianato italiano. Definisce la creatività «… un muscolo da allenare, ogni cosa è fonte di ispirazione: i libri, la natura, le persone, le mostre e lo studio. Mi piace attingere da ambiti diversi e poi impastarli insieme..».
Le piace attingere da ambiti diversi per poi creare una commistione dal risultato esperienziale quanto emozionale.